Convididiamo qui il comunicato stampa del 20 novembre 2012 di Emergency in merito al conflitto tra Israele e Palestina.

ISRAELE-PALESTINA: EMERGENCY CHIEDE ALLA UE DI IMPEGNARSI PER IL PROCESSO DI PACE
Emergency assiste con indignazione alla nuova ripresa del conflitto in Israele e Palestina: centinaia di feriti, più di 100 morti di cui almeno 20 bambini uccisi nella Striscia di Gaza in una settimana.
In Israele e in Palestina, come in Siria, come in Afghanistan, la guerra è sopraffazione e violenza che colpiscono innanzitutto i civili.

Dopo 18 anni di lavoro in Paesi in conflitto, Emergency sa che la guerra non porterà mai la pace.

Solo il rispetto e la pratica dei diritti umani possono fermare la deriva di violenza.

Emergency chiede il cessate il fuoco e che l’Unione Europea dimostri di meritare il Premio Nobel per la Pace appena ricevuto promuovendo un processo di pace che abbia come obiettivo immediato il rispetto dei diritti umani delle popolazioni civili.

dal sito di Emergency

Emergency sa che la guerra non porterà mai la pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *