Il 15 dicembre Emergency ha avviato un nuovo progetto nella provincia di Latina. Il progetto, nato in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale, offrirà un servizio di orientamento socio-sanitario e assistenza medica di base alle fasce più vulnerabili della popolazione.
Fra i destinatari del progetto, i numerosi migranti che arrivano dalla regione indiana del Punjab. Sarebbero circa 25.000 i lavoratori impiegati in agricoltura e allevamento che vivono e lavorano nell’area della provincia di Latina in condizioni particolarmente precarie. Sfruttamento e instabilità lavorativa, isolamento e assenza di servizi sono alcuni dei fattori che ostacolano l’effettivo esercizio del diritto alla salute da parte di questa fascia della popolazione.
L’ambulatorio di Emergency sarà aperto, inoltre, anche a chi vive in condizioni di marginalità, con particolare attenzione ai senza fissa dimora e ai migranti.
Tramite l’ambulatorio mobile gli operatori di Emergency – tre mediatori culturali, un infermiere, un medico e un logista – potranno rispondere in maniera rapida e flessibile ai diversi bisogni di pazienti che vivono in aree diverse della provincia di Latina. L’ambulatorio mobile stazionerà nell’area urbana di Latina il venerdì pomeriggio, a Fondi il lunedì e il giovedì mattina, a Borgo Hermada (comune di Terracina) il lunedì pomeriggio e il mercoledì mattina, a Bella Farnia (comune di Sabaudia) il martedì e il giovedì pomeriggio.
Oltre all’assistenza medica e infermieristica, lo staff offrirà un servizio di orientamento socio-sanitario con l’obiettivo di garantire un migliore e più corretto percorso di cura, superando barriere linguistiche e culturali e riducendo gli accessi alle strutture di primo soccorso.
Emergency ha iniziato a lavorare a favore dei braccianti nel 2011 con i primi progetti di assistenza sanitaria tramite i Polibus, due autobus adibiti ad ambulatorio con una sala dedicata alla mediazione.
Emergency ha iniziato a lavorare Dal 2011 a oggi, seguendo il flusso ciclico dei braccianti che si spostano in cerca di impieghi stagionali, Emergency è intervenuta a Agro di Venosa (PZ) in Basilicata, Vittoria e Cassibile (SR) in Sicilia, la Piana di Gioia Tauro (RC) e la Piana di Sibari (CS) in Calabria, Castel Volturno (CE) in Campania, fino alla Puglia, dove dal 2013 al 2015 Emergency è stata presente con due cliniche mobili, attive nell’area di Foggia, nella provincia Barletta-Andria-Trani e in Salento, più precisamente a Nardò (LE).
Emergency oggi opera ancora nella realtà agricole ad alta concentrazione di braccianti stranieri. In Calabria, più precisamente nella Piana di Gioia Tauro (RC), è attivo il Poliambulatorio di Polistena, realizzato in un edificio confiscato alla ndrangheta. La struttura, aperta nel luglio 2013, offre prestazioni di medicina generale, ginecologia e orientamento socio-sanitario ai più vulnerabili, inclusi i braccianti stagionali impegnati nella raccolta delle arance.

UN AMBULATORIO MOBILE DI EMERGENCY INIZIA A LAVORARE OGGI A LATINA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.